Cantucci


icona del pane

I migliori cantucci toscani a Firenze

Il Forno Pintucci a Firenze, realizza i migliori cantuccini di Firenze, famosi in tutta italia e anche all' estero, dove vengono esportati. I cantuccini, sono uno dei più famosi dolci della Toscana.
In verità sono dei biscotti secchi storicamente alle mandorle, sono ottenuti tagliando a fette un filoncino di impasto ancora caldo. Vengono serviti come un tipico dessert della tradizione culinaria della toscana, accoppiati con il vin santo, vino di uve appassite, dolce e pungente. I cantuccini detti biscotti di Prato, sono uno dei più famosi dolci della Toscana.
In verità sono dei biscotti secchi storicamente alle mandorle, sono ottenuti tagliando a fette un filoncino di impasto ancora caldo. Vengono serviti come un tipico dessert della tradizione culinaria della toscana, accoppiati con il vin santo, vino di uve appassite, dolce e pungente. La loro forma è tradizionale allungata, ottenuta attraverso un taglio in diagonale dell’ impasto dopo la cottura. Il cantuccino deve avere una superficie superiore dorata e una struttura interna più friabile, ed una percentuale elevata di mandorle intere sgusciate. La sua lunghezza può è normalmente identificata in 10 centimetri. Il suo nome deriva dal concetto canto, cioè un angolo, se ne rileva tracce anche in latino cantellus, pezzo o fetta di pane.

Icona di una brioche

I cantucci tradizionali


Si realizzano con un impasto composto da farina, zucchero, uova, mandorle, le mandorle non devono essere né tostate né spellate, nel pieno rispetto della tradizione dei cantuccini.
Con il tempo si sono fatti spazio anche delle varianti, che si discostano dalla ricetta tradizionale con gocce di cioccolata, con pinoli, nocciole o con varietà di farnie a volte mescolate con sapiente esperienza.
Icona di un croissant

La storia dei cantucci


Per ricostruire la storia del cantuccino dobbiamo risalire al dizionario dell'Accademia della Crusca che nel 1691, definendolo: "biscotto a fette, di fior di farina, con zucchero e chiara d'uovo".
All’ epoca i cantucci più famosi erano prodotti a Pisa, le mandorle entrarono a far parte degli ingredienti soltanto come variante all'epoca di Caterina de' Medici, per poi diventare un ingrediente fondamentale a partire dalla seconda metà dell'Ottocento.
Nel XIX secolo Antonio Mattei un pasticciere di Prato, mise a punto una ricetta divenuta il punto di riferimento per i cantuccini, con la quale ricevette numerosi premi in Italia e all'estero, la più famosa all'esposizione universale di Parigi del 1867.
Ordina le nostre specialità per ogni momento
chiama lo 055 357258
Icona del telefono
Share by: